Altrui

Una brillante riforma

Una brillante riforma

Situato nel quartiere di La Latina a Madrid, questo piano inizia una nuova fase dopo la riforma realizzato dall'architetto Vanesa García Calvo Rosell. I suoi alti soffitti e le eleganti modanature rimasero, ma tutto il resto cambiò per ottenere una casa moderna e funzionale. La distribuzione è stata modificata in modo che la luce proveniente dai tre balconi del soggiorno raggiungesse altre stanze. Pertanto, l'accesso alla sala è ora effettuato attraverso due aperture; Non ci sono porte Un'altra chiave per ottenere luminosità È stata la creazione di una grande sala centrale che articola l'intera casa e separa le aree comuni da quelle private. Questo ampio spazio, che beneficia della luce proveniente da due finestre sul patio, integra con sorprendente naturalezza la sala, un angolo di lavoro e la cucina. Un singolo mobile, con una facciata di 8 metri lineari in bianco, lo ha reso possibile. Dotato di armadi: per i rifugi nella hall e gli scaffali nell'angolo di lavoro, include anche fori per l'installazione degli elettrodomestici. Oltre a una distribuzione ottimale e nuovi pavimenti in rovere, che da soli hanno rinnovato la casa, l'architetto ha fornito agli spazi mobili e dettagli esclusivi e pratici.

Nella sala da pranzo, un pannello di legno che copre un muro con la sua venatura spettacolare è uno sfondo sublime per le sedie nordiche e il tavolo di vetro. Altre due grandi idee erano una credenza a doppia faccia nella hall, che separa l'ingresso dall'angolo di lavoro, e un bar per la colazione in cucina; entrambi, curiosamente, ottimizzano lo spazio nei passaggi. La camera da letto principale comprende anche diversi pezzi personalizzati: una testiera in legno evidenziata con una carta giapponese e una parete con doghe verticali che segna la separazione dell'area di sosta e uno spogliatoio.

Nei bagni, i rivestimenti sono i protagonisti. Nella principale, la piastrella bianca enfatizza il colore arancione del vetro che ricopre la parete della vasca, mentre nella seconda vasca, la piastrella verde è un'esplosione di totale freschezza. In entrambi, il pavimento utilizzato è una malta autolivellante verniciata in grigio, che offre una superficie continua e un'immagine pulita, un perfetto contrappunto alla griglia formata dai giunti in gresite. Nei due bagni è stato scelto lo stesso tipo di lavabo, un design moderno e rettangolare che, per il suo purismo, è nostalgico e suggestivo; Oltre agli specchi di grandi dimensioni e senza cornice, che creano una sensazione di spaziosità.

Pubblicità - Continua a leggere sotto Salon

Due divani separati da un tavolo di vetro scultoreo formano la zona giorno, che gode di abbondante luce naturale, sfumata da una tenda bianca. Il colore scuro del rivestimento si armonizza con le gambe del tavolo originale, un design mitico creato da Isamu Noguchi negli anni Quaranta. Divani, da La Oca. Vaso, di Diedro. Cuscini, di KA International. Lampada modello TMA, di Santa & Cole.

Sala da pranzo

La parete rivestita in rovere dona calore e risalto alla sala da pranzo. Le spettacolari strisce di legno focalizzano l'attenzione e valorizzano il design delle sedie e della lampada. A sinistra, le porte del mobile bar, che occupa la cavità di un vecchio radiatore. Le sedie, create nel 1950 da Charles & Ray Eames - due delle figure di spicco del design del XX secolo - furono le prime produzioni industriali in plastica.

L'area salotto

in nero, è tagliato nella parte anteriore della libreria su misura, in legno di faggio. L'architetto Vanesa García Calvo Rosell ha progettato una libreria per la zona giorno, che ospita la TV al centro; sotto, un radiatore e sopra, un condizionatore di tipo split. La parete è illuminata da faretti industriali a parete, bianchi e con braccio lungo, tipici dell'illuminazione esterna utilizzata per evidenziare le finestre. Radiatore Tesi, di Irsap, dal design classico; ideale nelle riforme. Fotografia della serie Ashimoto, di César Ordóñez.

Stile moderno nella sala da pranzo

Ancora spenta, la lampada a sospensione si distingue nella sala da pranzo per il suo colore nero e la sua tonalità colossale. Questo spazio si aggiunge così all'attuale tendenza a illuminare gli ambienti più importanti della casa con disegni di grandi proporzioni. Lampada GT8 di Santa & Cole. Vasi bianchi, di Antenne e candeliere nero, di Habitat. Tappeto di Zara Home.

Hall e ufficio

La sala è uno spazio versatile, in cui è stata creata un'area di lavoro. La chiave nella distribuzione è una credenza esente, a doppia faccia, che divide la stanza in due ambienti. Da un lato, è una console con tre cassetti e una porta battente, e ha una parte posteriore che si estende in uno specchio. Dall'altro lato, è un mobile ausiliario che offre più spazio di archiviazione per l'ufficio. Questo ambiente, che è nascosto a prima vista dall'ingresso grazie alla credenza, ha un piano di lavoro per due e armadi su misura.

Cucina bicolore

È stato scelto un rosso brillante per il fronte di cottura, dotato di numerosi cassetti e cassetti; e dal bianco sulla parete opposta, che concentra la maggior parte degli elettrodomestici e dei mobili. Tra loro, un pratico bar per la colazione, progettato dall'architetto, era posto in rovere. Mobili da cucina, di Ikea. Piano di lavoro sintetico, di Silestone. Bell, di Pando. Caffettiera Delonghi, con capsule Nespresso.

Parte anteriore di mobili da cucina

Lampade e utensili, di Habitat. Sgabelli Onda, della ditta Stua. Finestre basculanti Hervent, di Gravent, in alluminio.

Ambiente più fresco

Con una piastrellatura in piastrelle verdi, è stato possibile creare una totale sensazione di freschezza in questo bagno. Un lavabo sospeso e rettangolare distilla la modernità e allo stesso tempo è evocativo. In contrasto con le giunture molto marcate del gres, spiccano la pavimentazione in malta autolivellante e la vernice epossidica grigia. Questa miscela di cemento, sabbia e additivi chimici offre una superficie continua, senza piaghe e riflette l'impegno dell'architetto per l'innovazione nei materiali. Gresite, in vendita a Azulejos Peña. Lavabo Vero, della ditta Duravit. Scaldasalviette modello Pareo, di Irsap.

Camera da letto matrimoniale

I toni naturali sono il collegamento tra i diversi materiali utilizzati nell'area di sosta. Tra questi, spicca la carta giapponese, che, con la sua trama, evita una decorazione piatta e fornisce calore. Al contrario, la superficie liscia della testata in betulla e, sul pavimento, un tappeto in sisal, con un nodo fine, che rende il battistrada più morbido. Testiera disegnata dall'architetto Vanesa García Calvo, realizzata in multistrato di betulla. Applicare Tolomeo Micro, di Artemide. Carta giapponese, da Villa Victoria. Vasi, di Diedro. Tappeto in sisal, di KP.

Camera da letto con spogliatoio

Una parete di legno con doghe verticali in fila separa visivamente l'area di sosta di uno spogliatoio, a cui si accede attraverso due porte scorrevoli. Questo design e una lampada con paralume rotondo in vetroresina formano un duetto che porta unicità e glamour nella camera da letto. Grata, progettata dall'architetto in multistrato di betulla. Ricamo a quadri, trama. Cuscino in seta, proveniente da Antenne.

Bagno diviso con una parete di vetro

Un vetro laccato in arancione rompe l'uniformità cromatica del bagno e personalizza la decorazione. La parete della vasca diventa così un punto focale in un ambiente in cui predomina il bianco. Una pratica nicchia accanto alla vasca e al radiatore scaldasalviette mostra che tutto è stato pianificato in dettaglio in questo spazio. Vasca da bagno Roca Vythos. Asciugamani e gel da bagno, Texture.

bagno

Una parete di vetro con una porta separa e comunica la parte anteriore del lavandino e l'area del bagno, condivisa da una vasca da bagno e una doccia con irrigatore, riflessa nello specchio. Le pareti piastrellate con piastrelle e il piano di lavoro con battiscopa sono superfici bianche che, insieme allo specchio da parete a parete, creano una sensazione di maggiore spaziosità e luminosità. Lavabo Vero, di Duravit. Gresite, da piastrelle Peña. Piatto doccia, con pavimento in legno Ipe per uso esterno, realizzato da Mateca. Schermo personalizzato, vetreria Femar. Scaldasalviette modello Pareo, di Irsap.

PLANO

La varietà di rivestimenti: legno di quercia trattato con olio, che rende più calde le aree comuni; tappeto in sisal, che ammorbidisce l'impronta nella camera da letto; e nei bagni, una malta omogenea espande lo spazio.

Soluzioni di riforma:
- Continuità visiva realizzato con l'uso di impiallacciatura di legno, presente, ad esempio, nelle aperture per l'accesso al soggiorno. I lati e il tetto erano rivestiti con questo materiale; una risorsa che li valorizza e li integra nel tutto.
- I mobili Otto metri lineari progettati per lo spazio centrale della casa sono stati decisivi per ottenere una distribuzione così funzionale. La sala, la scrivania e la cucina beneficiano della sua grande capacità di stoccaggio.